Driving in Milan VS driving in Rome (ITA)

Da circa 1 mese guido la mia vespetta in giro per Milano.

Non posso non rilevare bizzarre abitudini dei milanesi alla guida:

1) al semaforo i motorini si mettono in fila dietro le auto invece di superare e creare la nuvola di bolidi pronti allo sprint classico del motociclista romano

2) le corsie degli autobus (tipo via del tritone per capire) restano inutilizzate nonostante il traffico sia bloccato e siano tutti in coda

3) nessuno li ha avvertiti che tra il giallo ed il momento in cui devono effettivamente fermarsi trascorre un tempo lungo abbastanza per arrivare a casa, mettere la tuta e scegliere che film vedere

4) chi gira in bicicletta ha l'atteggiamento del privilegiato e non del miracolato da Dio per non essere stato arrotato appena uscito dal portone

5) la viabilità è ispirata al gioco dell'oca, se perdi la traversa devi rifare TUTTO il giro

6) i pedoni davvero hanno diritto di precedenza sulle strisce pedonali

7) la pavimentazione stradale è mooooolto peggio del più noto sanpietrino

8) se parcheggi sulle strisce sul marciapiede, comunque i pedoni ti guardano schifati. Ma secondo voi per scendere cosa faccio aspetto che venga ferragosto e state tutti a Santa?!?

9) se non sei un privilegiato con pass di fascia C vendi la macchina

10) le strade dove ci sono le rotaie del tram NON sono riservate al tram, ci possono andare tutti ma sono più pericolose delle 2 curve di belle arti.

Insomma i tempi di attraversamento medio della città di un milanese sono 35 min, ma uno che guida normalmente ce ne mette 5!!!!

R.M.